+ 39 338 9901708 info@guidetrapani.it
Mulino Maria Stella – Foto ReHu
Mulino Maria Stella – Foto ReHu
Mulino Maria Stella – Foto ReHu
Salina Ettore Infersa – Foto ReHU
Salina Ettore Infersa – Foto ReHU
Saline Nubia – Foto ReHu
Saline Nubia – Foto ReHu
Mulino Maria Stella – Foto ReHuSalina Ettore Infersa – Foto ReHUSaline Nubia – Foto ReHu

Saline

STORIA

Le saline si distinguono in: Riserva Naturale Orientata delle Saline di Trapani e Paceco e Saline “Ettore-Infersa” nel comune di Marsala. L’impianto dei primi bacini risale ai Fenici ma è alla fine della prima guerra punica (241 a.C.) che le cita Plinio il Vecchio. Il geografo arabo Edrisi le menziona nel libro di Re Ruggero. Con l’avvento degli Svevi le saline trapanesi diventano monopolio della corona. Nel Settecento iniziò l’esportazione verso i paesi del Nord Europa e nei primi dell’Ottocento si contano a Trapani ben 50 capitalisti arricchitisi col commercio del sale. Con l’abbattimento delle mura, l’espansione della città sacrificò diversi impianti. Nel 1922 si costituì la S.I.E.S. per favorire la commercializzazione del sale. La crisi post bellica, le alluvioni degli anni 60 avviarono un periodo di declino a cui pose fine la costituzione della SOSALT che esporta circa il 20% del prodotto negli USA, Canada, Est Europa e Giappone.

LUOGHI DA VISITARE
Mulino Maria Stella
E’ il centro visitatori della riserva naturale orientata istituita nel 1994 e gestita dal WWF. La riserva ospita molteplici specie avicole sia stanziali che di passo. Numerosa è la colonia di fenicotteri rosa.

Museo delle saline
Ubicato nel mulino della salina Culcasi espone attrezzi dei salinai e pannelli esplicativi sulla coltivazione del sale.

Saline Ettore-Infersa
In Contrada Spagnola, lambiscono la laguna dello Stagnone (Marsala). Appartengono alla famiglia D’Alì che nel 1996 ha restaurato 3 mulini a vento che conferiscono al paesaggio unicità e bellezza.

INGRESSI A PAGAMENTO
Museo del Sale (Nubia)
Mulino Infersa

FESTE E MANIFESTAZIONI
“Rosso aglio e bianco sale” manifestazione che include molteplici eventi enogastronomici per dare risalto a due prodotti locali: l’aglio rosso di Nubia e il nostro sale appunto, entrambi presidi slow food. La manifestazione ha luogo il 1 e il 2 settembre al Museo del sale e nel territorio della riserva.

PRODOTTI TIPICI
Sale marino integrale, Sale aromatizzato, prodotti cosmetici a base di sale
Aglio rosso di nubia
Melone giallo di Paceco